Home » Novità » Riapertura delle celebrazioni

Riapertura delle celebrazioni

Nella nostra Chiesa, le celebrazioni non sono mai venute meno, anche se, per ovvie ragioni, alla maggior parte dei nostri parrocchiani non è stato possibile frequentarle. Da qualche giorno è però nuovamente possibile celebrare, sebbene con alcune restrizioni, in modo pubblico.

Qui di seguito, alcune regole fondamentali.

  1. L’accesso individuale alla chiesa deve svolgersi in modo da evitare ogni assembramento.
  2. Nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, e viste le dimensioni della nostra chiesa, è possibile ospitare fino a circa 17 fedeli.
  3. Tutti i fedeli sono tenuti a indossare mascherine. Inoltre, per maggiore tutela di noi tutti, NON bisogna baciare le icone in chiesa, ma fare solo le tre piccole prostrazioni
  4. All’ingresso in chiesa, troverete un dispenser di igienizzante idroalcolico per le mani, da usare obbligatoriamente.
  5. Per evitare che i locali si trovino comunque ad essere sovraffollati, continueremo comunque a celebrare a porte chiuse. Ci rendiamo conto che questa regola non piacerà a tutti, ma non abbiamo un servizio d’ordine che possa gestire il flusso dei fedeli.

NON PUÒ ACCEDERE ALLA CELEBRAZIONE

  • Chi presenta sintomi influenzali/respiratori o temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C.
  • Chi sia entrato in contatto con persone positive a SARS-CoV-2 nei giorni precedenti.

Continueremo ancora a trasmettere in streaming la Liturgia della Domenica sul canale di Orthodoxia: https://www.youtube.com/channel/UCaMSx0dkfjUGCiOA5emABqg

Non c’è bisogno di ricordare che, nel caso di un controllo che verifichi l’inosservanza dei punti sopra esposti, a farne le spese sarà, a livello legale, il Parroco.

p. Daniele


Leave a comment

Orthodoxia

I gradi della conoscenza di Dio

di San Cirillo di Gerusalemme Se qualcuno pretende di parlare delle cose che riguardano Dio, provi anzitutto, se vi riesce, a spiegare i confini della terra. Vivi sulla terra, ma non conosci bene neppure il confine del tuo domicilio, cioè della terra stessa. Come potrai allora conoscere adeguatamente il suo architetto?

L’esaltazione della Croce, esaltazione di Cristo

di Sant’Andrea di Creta Noi celebriamo la festa della santa croce, per mezzo della quale sono state cacciate le tenebre ed è ritornata la luce. Celebriamo la festa della santa croce, e così, insieme al Crocifisso, veniamo innalzati e sublimati anche noi. Infatti ci distacchiamo dalla terra del peccato e saliamo verso le altezze. E’ […]

La Parabola della Grande Cena

di San Cromazio di Aquileia 1. Con molte e varie parabole il Signore e Salvatore nostro confuse i Farisei e i capi dei Giudei. Dopo la parabola del padre di famiglia che aveva affittato la sua vigna a dei coloni [Mt. 21, 33] ecco proposta nella presente lettura quella del re che fece una festa di […]

Per la Festa del Martire Lorenzo

di Sant’Agostino di Ippona Il diacono è ministro del sangue di Cristo. Il mistero della cena del Signore. 1. 1. La Chiesa di Roma affida al nostro ricordo questo giorno, giorno trionfale per il beato Lorenzo; in esso egli tenne sotto i piedi il mondo rumoreggiante minacce e lo disprezzò quando voleva sedurre e, nell’uno […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: