Home » Verba patruum » Margaritae » L’uomo che non sa alcunché

L’uomo che non sa alcunché

margaritaeMargaritae“, perle…

Brevi spunti di riflessioni e preghiera
tratti dalle opere dei nostri Santi.

 

 

«Chi sei?»
Gesù disse loro: il principio.
(Gv. 8, 25)

Il Signore Gesù è il principio della creazione, il principio della restaurazione, il principio della salvezza, il principio della resurrezione e della gloria eterna.
Ovunque si voglia estirpare un qualsiasi male, Egli è il principio. È impossibile fare a meno di Lui. Ovunque si voglia costruire qualcosa di buono, Egli è il principio. Non si può fare a meno di Lui. Se si vogliono strappare le radici della discordia e dalla malizia in seno alla famiglia, nel paese, in città, nel mondo intero non è possibile fare a meno di Lui. Dobbiamo iniziare con Lui. Se desideriamo introdurre la buona volontà, la pace, l’amore e la concordia in seno alla famiglia, nel paese, in città, tra il popolo, nel mondo intero, non si può fare a meno di Lui. Egli è il principio.
Perché, senza il Cristo, non è possibile estirpare il male né seminare il bene?
Perché ogni male viene dal peccato e solo Lui può rimettere i peccati.
Quando Lui, e solo Lui, rimette il peccato, allora la radice del male viene estirpata.
E nessun bene può essere piantato senza di Lui, poiché in Lui si trovano tutte le ricchezze del bene, tutti i semi del bene. Lui soltanto è il seminatore del bene nel campo del mondo.
L’apostolo Paolo che aveva compreso meglio di noi la questione, disse : «Tutto mi è possibile in Gesù Cristo che mi rende forte» (Fil. 4, 13). E senza Gesù Cristo chi sarà colui che potrà iniziare a guarire dal male, a liberare il prossimo dal male, a piantare dentro di sé il bene, a stabilire nell’altro il bene? Nessuno, in realtà nessuno.
Così, fratelli, se siamo risoluti nel distruggere il male dentro di noi e negli altri, e a piantarvi il bene, in noi come nel prossimo, cominciamo dal principio, cioè cominciamo dal Vincitore del male e Seminatore del bene, il Signore Gesù Cristo.
Signore Gesù Cristo, sii per noi il principio di tutte le lotte contro il male e di ogni opera buona. A Te la gloria e la lode nei secoli. Amen.

San Nicola di Ochrid
Tratto dal Prologo di Ochrid, omelia del 28 Gennaio
(Traduzione italiana da LUCE-VITA n 3 Settembre 2013)


Leave a comment

Orthodoxia

Seconda Domenica di Matteo

13 / 26 Giugno 2022 Seconda Domenica di Matteo (domenica II dopo Pentecoste) Domenica dei Santi Ortodossi glorificati in terra d’Italia [qui una omelia] Tono primo AL MATTUTINO Evangelo mattutino II (Marco 16 1-8)

dal blog del Parroco: Anastasis

Omelia per la seconda domenica di Matteo

13 / 26 Giugno 2022 Seconda Domenica di Matteo (domenica II dopo Pentecoste) Domenica dei Santi Ortodossi glorificati in terra d’Italia Abbiamo anticipato ad oggi la festa di San Glicherio di Slatioara Letture: Romani 2, 10-16 (Apostolos della Domenica) Matteo 4, 18-23 (Vangelo della Domenica) Matteo 4,25 – 5, 12 (Per i Santi locali) Matteo […]

Omelia per la Festa della Pentecoste

30 Maggio / 12 Giugno 2022 Domenica di Pentecoste Letture della Festa.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: