Home » Letture domenicali e festive » Domenica della Cananea

Domenica della Cananea

1 / 14 Febbraio 2021

Domenica della Cananea
Santo Martire Trifone. Santa Martire Felicita. Santa Brigida d’Irlanda
Tono terzo

Evangelo Mattutino III (Marco 16, 9-20)

Prochimeno
Il Signore darà forza al suo popolo, il Signore benedirà il popolo suo con pace.
Portate al Signore, figli di Dio, portate al Signore gli agnelli. (Ps 28, 11. 1)

Lettura della prima epistola di Paolo a Timòteo (4, 9-15)
Diletto figlio Timòteo, questa parola è sicura e degna d’ogni accoglienza. Per questo noi ci affatichiamo e imprechiamo, perché abbiamo sperato nel Dio vivente, che è il Salvatore di tutti gli uomini, soprattutto dei fedeli. Questo proclama e insegna. Nessuno disprezzi la tua giovane età, ma sii per i fedeli un modello nella parola, nella condotta, nell’amore, nella fede, nella purezza. In attesa della mia venuta, dèdicati alla lettura, all’esortazione e all’insegnamento. Non trascurare il carisma che è in te e che ti fu conferito per mezzo d’una profezia con l’imposizione delle mani dei presbiteri. Abbi cura di queste cose, dèdicati ad esse, affinché a tutti sia manifesto il tuo progresso.

Alleluia
È bene confessare al Signore e salmeggiare al tuo nome, Altissimo,
per annunciare al mattino la tua misericordia e la tua verità lungo la notte. (Ps 91, 1-2)

Evangelo

secondo Matteo (15, 21-28)
In quel tempo Gesù si ritirò dalle parti di Tiro e Sidone. Ed ecco una donna cananea, di quelle zone, uscì e gridava: “Pietà di me, Signore, figlio di David! Mia figlia è duramente vessata da un demonio!” Ma egli non le rivolse parola. Si avvicinarono i suoi discepoli e lo pregavano dicendo: “Rimandala, perché ci grida dietro!” Egli rispose e disse: “Non sono stato inviato che alle pecore perdute della casa d’Israele”. Ma quella venne a prostrarsi davanti a lui dicendo: “Signore, salvami!” Egli rispose e disse: “Non è bello prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini”. Ma lei disse: “Sì, Signore; ma anche i cagnolini si nutrono delle briciole che cadono dalla mensa dei loro padroni!” Allora Gesù rispose e le disse: “Donna, la tua fede è grande! Ti sia fatto come tu vuoi!” Da quel momento sua figlia fu risanata.


Leave a comment

Orthodoxia

Letture per la Domenica del Figlio Prodigo

15 / 28 Febbraio 2021 Domenica del figlio prodigo (qui un’omelia) Santo Apostolo Onesimo dei Settanta Tono plagale primo (quinto) Evangelo Mattutino V (Lc 24, 12-35)

La parabola del fariseo e del pubblicano

di p. Victor Potapov Continuando nella sua critica alla religiosità farisaica, Cristo racconta un’altra parabola, quella del pubblicano e del fariseo, nel capitolo 18 del Vangelo secondo Luca. «Due uomini salirono al tempio a fare orazione: uno fariseo, e l’altro pubblicano. Il fariseo stava in piedi, e dentro di sé cosi pregava: Dio, io ti […]

Santa Partenomartire Agata

(Memoria il 5 Febbraio) Di nobili origini, Sant’Agata nacque a Catania intorno all’anno 230. Giovanissima, decise di consacrare la propria verginità a Dio, e ricevette dal vescovo di Catania il velo delle vergini. Il proconsole di Catania, Quinziano, ebbe l’occasione di vederla e se ne invaghì, e in forza dell’editto di persecuzione dell’imperatore Decio, la […]

Aspasia la cieca

La sorprendente storia di una Santa sconosciuta dei nostri tempi Del p. Stephanos K. Anagnostopoulos In una piccola città della Grecia settentrionale viveva una ragazza cieca di nome Aspasia. Era orfana, indigente, abbandonata da tutti, e per questo crebbe senza l’opportunità di imparare a leggere. Quando aveva circa 18-20 anni, un predicatore itinerante della Metropolia […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: