Home » Letture domenicali e festive » Domenica 9 / 22 Dicembre

Domenica 9 / 22 Dicembre

Letture per la ventiseiesima domenica dopo Pentecoste
Tono primo
La concezione di Sant’Anna della Madre di Dio
Aurorale del Mattutino: (4) Lc 24, 1-12

Apostolos: Ef 5, 8-19 (P 26)
Evangelo: Lc 18, 35-43 (decima domenica di San Luca: la donna curvata)

Prochimeno:
Venga la tua misericordia, Signore, su di noi, così come in te abbiamo sperato.
Esultate, giusti, nel Signore; ai retti si addice la lode. (Ps 32, 22. 1)

Dalla Lettera di San Paolo agli Efesini (P26 Ef 5, 8-19)

Fratelli, camminate come figli della luce – il frutto della luce è ogni sorta di bontà giustizia e verità – provando cosa è gradito al Signore. Non abbiate comunione con le opere infruttuose della tenebra ma anzi condannatele, perché di quel che essi fanno in segreto è vergogno persino parlare mentre tutte le cose condannate sono rese manifeste dalla luce: infatti tutto quel che si manifesta è luce. Perciò dice: Svegliati, tu che dormi, e risorgi dai morti e a te risplenderà Cristo. Guardate con attenzione come camminate, non come stolti ma come sapienti, comprando il tempo: poiché i giorni sono malvagi. Non siate dissennati, ma comprendete qual è la volontà del Signore. Non ubriacatevi del vino in cui c’è dissolutezza, ma riempitevi di Spirito, parlando a voi stessi con salmi, inni e canti spirituali, cantando e inneggiando al Signore nel vostro cuore.

Alleluia
Il Dio che mi dà le vendette e sotto di me ha sottomesso i popoli,
è lui che fa grandi le salvezze del suo re e fa misericordia al suo Cristo. (Ps 17, 48. 51)

Dal Santo Evangelo secondo Luca (13, 10-17)

In quel tempo Gesù stava insegnando in una sinagoga, ed era sabato. Ed ecco una donna che da diciotto anni aveva uno spirito d’infermità. Era curva e non poteva raddrizzarsi del tutto. Quando Gesù la vide, la chiamò e le disse: “Donna, sei slegata dalla tua infermità”. Impose le mani su di lei e subito si raddrizzò e glorificava Dio. Intervenne allora il capo della sinagoga, adirato perché Gesù aveva curato di sabato, e disse alla folla: “Sono sei i giorni in cui si deve lavorare: venite dunque a farvi curare in quelli e non di sabato!” Il Signore gli rispose e disse: “Ipocriti! Ognuno di voi non scioglie forse di sabato il suo bue o l’asino dalla mangiatoia per portarli ad abbeverarsi? E costei, figlia di Abramo, che il Satana teneva legata da diciotto anni, non doveva essere sciolta da questo legame in giorno di sabato?” Quando diceva queste cose, tutti i suoi avversari si vergognavano, mentre tutta la folla si rallegrava per tutte le cose gloriose da lui compiute.


Leave a comment

Orthodoxia

Domenica dopo la Croce

19 Settembre / 2 Ottobre 2022   Sedicesima Domenica dopo PentecosteDomenica dopo l’Esaltazione della CroceTono grave (settimo)Martiri Trofimo, Sabbazio, DorimedoneSan Teodoro, principe di Yaroslav e Davide e Costantino, suoi figli Evangelo mattutino V (Luca 24, 12-35)

dal blog del Parroco: Anastasis

Catechesi n. 1 – Introduzione alla fede ortodossa

Iniziamo oggi una serie di catechesi per un corso di “introduzione alla fede ortodossa”. In questo corso ci limiteremo a spiegare sinteticamente i punti fondamentali della dottrina cristiana ortodossa, rimandando al futuro altri approfondimenti. Le catechesi si basano principalmente sul catechismo del metropolita Filarete di Mosca. A questo link potete scaricare la parte del catechismo […]

Omelia per la Domenica dopo la Croce

19 Settembre / 2 Ottobre 2022 Sedicesima Domenica dopo Pentecoste Domenica dopo l’Esaltazione della Croce Tono grave (settimo) Martiri Trofimo, Sabbazio, Dorimedone San Teodoro, principe di Yaroslav e Davide e Costantino, suoi figli LETTURE Apostolos: Epistola di Paolo ai Gàlati (2, 16-20) Evangelo secondo Marco (8, 34 – 9, 1)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: