Calendario 2017

Abbiamo aggiornato la pagina “Calendario” per il 2017.
calendario 2017
Per comodità, riportiamo in formato PDF il calendario in inglese curato dal Center for Traditionalist Orthodox Studies (http://www.ctosonline.org/) e quello in romeno della Metropolia di Slatioara

Scarica il calendario 2017 in inglese

Scarica il calendario 2017 in romeno

Orario delle celebrazioni della Natività

Natività 2016

Icona della Natività

Venerdì 24 Dicembre/6 Gennaio

Vigilia della Natività

Ore 9,00 –Ore Regali, Grande Vespro con la Divina Liturgia Pontificale di San Basilio il Grande

Ore 18 – Grande Veglia (Grande Apodipno e Mattutino)- Un’ora prima della Veglia disponibilità per le Confessioni.

 

Sabato 25 Dicembre/7 Gennaio

Natività secondo la carne del Nostro Signore Salvatore e Dio Gesù Cristo

Ore 9,30 – Divina Liturgia con assistenza Pontificale solenne, celebrata dal Parroco

 

Domenica 26 Dicembre / 8 Gennaio

Sinassi della Tuttasanta Deipara

Ore 9,30 – Divina Liturgia

E’ uscito un nuovo numero di Luce Vita

Abbiamo appena finito l’ultimo numero (l’undicesimo) di Luce Vita, il nostro foglio parrocchiale.

luce vita n. 11

Raccomandiamo a chi lo volesse, di diffondere la nostra rivista.

Domenica dei Santi Padri

Omelia per la Domenica dei Santi Padri dei primi Sei Concili Ecumenici,  dal Blog del Parroco.

Festa dei Santi Pietro e Paolo

Oggi cade la festa dei Santi Protocorifei degli apostoli Pietro e Paolo.
E’ una festa di una certa importanza, come si può vedere dal semplice fatto che ci prepariamo ad essa con un digiuno.

Ecco alcune riflessioni dal Blog del Parroco.

Sul “Santo e Grande Concilio”

Si è da poco concluso il cosiddetto “Santo e Grande Concilio” tenuto dalle Chiese ortodosse ufficiali.
Tale Concilio ha avuto risultati generalmente poco rilevanti, considerato anche il fatto che alcune Chiese (in particolar quella russa, numericamente assai rilevante) hanno infine deciso di non parteciparvi.

Nel Blog del Parroco si può leggere un commento sui risultati di questa riunione,

Celebrazioni Pasquali 2016

Salvo dove diversamente specificato, le Funzioni si tengono nella Chiesa in Piazza San Francesco 14 / 16

 

10  /23 Aprile

Ore 18,00 Veglia e benedizione delle palme

11 / 24 Aprile Domenica delle Palme

Ore 09,00 Officio delle Ore

Ore 09,30 Divina Liturgia

Ore 17,00 Catechesi,

Ore 18,30 – Mattutino dello Sposo. (Presso la Parrocchia della Divina Sapienza, al Monastero di san Serafino)

Grande e Santa Settimana della Passione

12 / 25 Aprile – Grande e Santo Lunedì.

Ore 21,00 Mattutino dello Sposo. (Presso la Parrocchia della Divina Sapienza, al Monastero di san Serafino)

13 / 26  Aprile – Grande e Santo Martedì.

Ore 21,00 Mattutino dello Sposo. (Presso la Parrocchia della Divina Sapienza, al Monastero di san Serafino)

14 / 27 Aprile Grande e Santo Mercoledì

Ore 21,00 – Officio dell’olio santo ( Evcheleo – Maslosoborovanje – Slujba Sfîntului Maslu )

Sacro Triduo pasquale della Morte, Discesa agli Inferi e Resurrezione

15 / 28 Aprile – Santo e Grande Giovedì nella Cena del Signore

Dalle ore 17 il Vescovo Silvano e il Parroco sono disponibili per le confessioni dei fedeli fino all’inizio della celebrazione.

Ore 20,30: Ora Nona, Tipici, Vespro e Divina Liturgia Pontificale “nella Cena del Signore

I fedeli, se lo desiderano, portino in questa sera piante, fiori e lumi per addobbare il Sepolcro

16 / 29 Aprile: Santo e Grande Venerdì della Passione e Morte del Signore

Grande digiuno Pasquale

Ore 20,30: Vespro della Morte del Signore e deposizione della Sindone. A seguire, il Mattutino e processione della Sindone.

17 / 30 Aprile– Santo e Grande Sabato.

Ore 10,00 Vespro e Divina Liturgia Archieratica di San Basilio

Dalle ore 19,00 fino alla celebrazione c’è disponibilità per le Confessioni, in Chiesa ed al Monastero. In Chiesa sarà il Parroco, al Monastero il Vescovo

Ore 23,00 Officio di Mezzanotte. Rito della Luce, annunzio della resurrezione e Mattutino.

18 Aprile / 1 Maggio: Santa e Grande PASQUA del SIGNORE, FESTA DELLE FESTE, SOLENNITÁ delle SOLENNITÁ.

A Mezzanotte circa: Divina liturgia con assistenza del Vescovo dal trono a cui seguiranno la Benedizione dell’Àrtos e dei Cibi Pasquali. è desiderabile che tutti i fedeli che non ne sono esclusi ricevano la Santa Comunione.

Ore 11,30 Vespro dell’Amore, con distribuzione della Comunione a chi non abbia potuto comunicare durante la Liturgia notturna.

19 Aprile / 2 Maggio: Lunedì del Rinnovamento

Ore 09,30 – Mattutino e Divina Liturgia. Presso la Parrocchia della Divina Sapienza, al Monastero di san Serafino
RECAPITI

Parroco: p. Daniele Marletta

cell: 347 6080991

gyblos@gmail.com

Il Vescovo è reperibile al Monastero di San Serafino di Sarov

Via di Lizzanello, San Felice di Pistoia

0573 41041

Orario delle celebrazioni della Natività e delle Teofanie

Icona della Natività

Mercoledì 24 Dicembre/6 Gennaio

Vigilia della Natività

Ore 9,30 – Grande Vespro per l’apertura della Festa con la Divina Liturgia Pontificale di San Basilio il Grande

Ore 18 –  Grande Veglia con assistenza Pontificale (Grande Apodipno e Mattutino)- Un’ora prima della Veglia disponibilità per le Confessioni.

 

Giovedì 25Dicembre/7 Gennaio

Natività secondo la carne del Nostro Signore Salvatore e Dio Gesù Cristo

Ore 9,30 – Divina Liturgia con assistenza Pontificale solenne, celebrata dal Parroco

 

Venerdì 26 Dicembre / 8 Gennaio

Sinassi della Tuttasanta Deipara

Ore 9,30 – Divina Liturgia

 

Sabato  27 Dicembre/9 Gennaio

Santo Stefano Arcidiacono e Protomartire

Ore 18 – Veglia

 

28 dicembre/ 10 Gennaio

Domenica dopo la Natività del Signore

Ore9,30 – Divina Liturgia Pontificale di San Giacomo il-fratello-del-Signore

 

1 / 14 Gennaio

Circoncisione di N. S. Gesù CristoSan Basilio

ore 9,30 Divina Liturgia, presso la Chiesa del Monastero di San Serafino a San Felice

 

5 / 18 Gennaio

Vigilia delle Teofanie

ore 18,00 Veglia

 

4 / 17 Gennaio

Le Sante Teofanie

ore 9, 30 Divina Liturgia

Il mio Signore è La Resurrezione

 

margaritaeMargaritae“, perle…

Brevi spunti di riflessioni e preghiera
tratti dalle opere dei nostri Santi.

 

 

San Nicola di Ochrid
Il mio Signore è la Resurrezione

Icona della Pasqua

Il mio Signore è la Resurrezione. Risuscita i morti dal mattino alla sera e dalla sera all’aurora.

Ciò che il mattino seppellisce, il Signore lo fa risorgere di sera, e ciò che la sera mette nel sepolcro, il Signore lo risuscita al mattino.

Quale opera è più degna per il Dio vivente se non quella di risuscitare i morti e condurli alla vita?

Credano pure gli altri che Dio rancoroso verso gli uomini e che ci sia per loro la condanna.

Io, da parte mia, credo al Dio che risuscita i morti.

Altri credano pure ad un Dio che non si accosta ai viventi nemmeno quando essi lo chiamano.

Io mi prostrerò davanti al Dio che tende il suo orecchio sul cimitero per sentire se c’è qualcuno che spera nella risurrezione e in Colui che la opera.

I seppellitori sotterrano e restano in silenzio. Il Signore disseppellisce e grida.

La madre seppellisce la figlia, il Signore la riesuma; il Signore è una madre migliore della madre.

Il padre ricopre di terra il figlio, il Signore lo scopre. Il Signore è un padre migliore del padre.

Il fratello sotterra il fratello. Il Signore lo risuscita. Il Signore è un fratello migliore del fratello.

Il Signore non ha lacrime né sorrisi per i morti. Tutto il suo cuore è per coloro che vivono.

Il mondo piange i suoi nei cimiteri, il Signore li cerca con un canto e li risveglia.

Risuscita, Signore, il mio spirito affinché anche il mio corpo possa risorgere! Dimora nel mio spirito e il mio corpo sarà il Tuo tempio!

Preoccupati i miei prossimi chiedono: «Questo corpo, il nostro corpo, risorgerà?»

Se una volta per tutte avrete rinunciato a voi stessi e non vivrete più per voi stessi, allora il vostro corpo sarà come risorto.

Se il vostro corpo è il tempio del Dio Altissimo, allora Colui che risuscita è in voi e la vostra resurrezione è compiuta.

Il corpo cambia; molti corpi sono stati chiamati “nostri”. Tra di essi quale risorgerà?

Forse nessuno. Ma sicuramente quello – se lo avete posseduto – che esprime con chiarezza la Parola di Dio.

O Tu che risusciti, la morte non risuscita poiché essa non ha mai vissuto!

Tu sei la Resurrezione e sei colui che risuscita poiché sei la Vita.

Risuscita unicamente il seme in cui ti sei celato e solo il seme che ti appartiene.

Soltanto lo spirito che vive sempre per Te e non per il mondo sarà restituito alla vita.

Soltanto il corpo che ha iniziato a suo tempo a essere pieno di Spirito Santo sarà preservato da Te.

Solo colui che, nei sepolcri, appartiene al Dio vivente, risorgerà.

Nessuno può risuscitare i morti se non il Signore e nessuno tra i morti potrà risorgere se non il Signore.

Poiché Egli è nei Suoi santi. In verità, Egli è nei Suoi viventi e nel sepolcro e oltre il sepolcro.

(Tratto da Nicolas Velimirovitch, Prières sur le lac, 2004, Lousanne, L’Age d’Homme, trad italiana a cura di Chiara Ruth Rantini nel numero 8 di Luce Vita)

 

E’ uscito un nuovo numero di Luce Vita!

“Luce Vita” è il titolo del nostro Foglio parrocchiale. Poche pagine che vogliono essere di utilità ai fedeli e agli amici della nostra Chiesa.
Ecco l’ultimo numero

Luce Vita numero 8

 

Luce Vita n. 8 (Aprile 2015)
Sommario:

La Discesa agli Inferi, da una antica omelia per il Grande Sabato

Una breve riflessione di p. Daniele

Il mio Signore è la Resurrezione di San Nicola di Ochrid

Inno a Cristo di San Simeone il Nuovo Teologo

Clicca qui per scaricare il numero 8